Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Unioncamere del Veneto


 
Percorso: Homepage / Area stampa / Tavolo di coordinamento Iran
13/09/2016
Tavolo di coordinamento Iran
testo
comunicato

Il Sistema Veneto punta sul mercato iraniano per rafforzare l’economia e il territorio regionale

 

Venezia, 13 settembre 2016 | Nel 2015 il Veneto si è affermato come seconda regione esportatrice in Italia e, grazie alla competitività delle sue 437mila aziende, ha raggiunto la cifra record di 57,5 miliardi di euro di export, di cui circa il 43% assorbito dai mercati extra-europei. Si tratta di destinazioni strategiche in cui è fondamentale affiancare alle imprese un supporto istituzionale coordinato, per facilitare un corretto approccio alla complessità politica, economica e culturale di tali realtà.

Nel contesto extra-europeo, l’Iran spicca per interesse e per il sentimento di grande ottimismo che in Europa è seguito alla firma dell’Accordo sul nucleare dello scorso 14 luglio, che potrebbe portare all’avvento di una nuova fase di apertura e dinamismo. L’Iran ben presto potrebbe diventare una potenza industriale, dal momento che il Governo locale ha intenzione di offrire il massimo sostegno agli investitori esteri interessati a sceglierlo come sede per collaborazioni produttive.

Un ruolo da protagonista può spettare all’Italia, che già oggi rappresenta un partner amato, come dimostra la visita del Presidente Rouhani all’indomani del cosiddetto “Implementation Day” che ha superato la lunga depressione del regime sanzionatorio.

Per diffondere la conoscenza delle opportunità offerte dal mercato iraniano e condividere gli strumenti concreti da fornire alle nostre imprese per vincere l’agguerrita concorrenza delle imprese asiatiche e turche, Veneto Promozione ha istituito un Tavolo di coordinamento assieme a Padova Promex, Made in Vicenza, la Camera di Commercio Delta Lagunare, la Camera di Commercio di Treviso Belluno e Confindustria Venezia.

E’ stato condiviso un piano di azione che porterà all’organizzazione di un articolato programma di attività che si svolgeranno da settembre a fine 2016. Nell’ottica di un’assistenza a tutto tondo, verranno organizzate sia azioni di incoming di partner persiani, sia iniziative di accompagnamento delle imprese venete direttamente sul mercato iraniano. I soggetti coinvolti contribuiranno alla buona riuscita di ciascuna attività grazie alla condivisione degli sforzi organizzativi, nell’ambito della più ampia sinergia volta a garantire una valorizzazione completa delle specificità del comparto produttivo veneto.

La prima iniziativa, che vede come soggetti promotori Confindustria Venezia e Camera di Commercio Delta Lagunare, consisterà nell’accoglienza, il 15 settembre, di una delegazione istituzionale iraniana che includerà anche i rappresentanti della Camera di Commercio di Tabriz. A ottobre, il Veneto accoglierà poi i rappresentanti delle Camere di Commercio di Isfahan e Teheran nell’ambito di un’analoga iniziativa che ha come soggetto promotore la Camera di Commercio di Treviso Belluno. Saranno invece due le iniziative di accompagnamento delle imprese venete direttamente sul mercato iraniano, che avranno così la possibilità di toccare con mano la realtà persiana e realizzare incontri d’affari con le controparti locali: la prima si svolgerà dal 22 al 26 ottobre 2016, promossa da Padova Promex d’intesa con gli altri enti del Tavolo.

A novembre, conclusione del condiviso programma di promozione in Iran, “Made in Vicenza” e  Veneto Promozione hanno in programma due missioni imprenditoriali.

Le diverse missioni in Iran corrispondono alla necessità del mondo imprenditoriale veneto di “agganciare” questo Paese nel momento della sua nuova apertura ai mercati. Gli uffici ICE locali hanno consigliato di evitare delegazioni troppo numerose favorendo nel contempo una partecipazione “a più riprese” specializzata nei vari settori merceologici. Si è pertanto massimizzata la partecipazione aziendale coinvolgendo le diverse realtà territoriali nell’intento di fornire alle imprese venete un servizio di qualità anche con il contributo di Unioncamere del Veneto e della Regione del Veneto.

 

rassegna
stampa