Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Unioncamere del Veneto


 
Percorso: Homepage / News / Scheda News

In aumento i casi di truffa segnalati dalle imprese alle CCIAA

29 giugno 2017 |  PubblicitĂ  ingannevoli, telefonate sospette e bollettini di pagamento
Immagine notizia

Unioncamere del Veneto, a seguito dell’aumento dei casi di truffa segnalati dalle imprese alle Camere di Commercio, invita tutte le aziende di tutte le province a fare attenzione a bollettini di pagamento, pubblicità ingannevoli e telefonate sospette che utilizzano denominazioni facilmente confondibili con quelle della Camera di Commercio.

Gli Uffici Relazioni con il pubblico chiariscono che le Camere di Commercio non inviano mai bollettini di pagamento alle imprese e in alcun modo promuovono attività e servizi di natura commerciale, ma operano normalmente attraverso i propri uffici che, in quanto tali, procedono con tutte le cautele di legge.

Si tratta spesso di contatti e proposte pubblicitarie estranee agli Enti camerali, oppure di bollettini di conto corrente con diciture ingannevoli, che possono far pensare ad un pagamento obbligatorio richiesto dall'Ente come registrazioni in elenchi o pagamento di presunte "tasse di registrazione" ai titolari di brevetti e marchi; o il versamento di importi per l'inserimento nel Registro Telematico Imprese.

Unioncamere del Veneto consiglia le imprese di verificare attentamente le clausole contrattuali proposte prima di effettuare qualsiasi pagamento e di segnalare e denunciare i casi di telefonate o bollettini sospetti, contattando direttamente l'U.R.P. della propria CCIAA di competenza.

 

Link di approfondimento

Avviso informativo sulla tematica dei bollettini falsi

Ultima segnalazione del 7 giugno